3) Dall'attività recensionistica

  • Recensione ''La chimica della morte'' (Libro di Simon Beckett) [Serie David Hunter vol. 1]

    Recensione ''La chimica della morte'' (Libro di Simon Beckett) [Serie David Hunter vol. 1] DATI ESSENZIALI: Titolo: “La chimica della morte”.Titolo originale: "The Chemistry Of Death".Autore: Simon Beckett;Nazionalità Autore: Inglese;Data di Pubblicazione: per la prima volta in Inghilterra nel 2006 e in Italia nello stesso anno;Editore: Bompiani (collana “Tascabili”);Genere: Giallo; Pagine: 442 p., brossura;Voto del Pubblico (IBS): 4,22su 5.  DOVE COMPRARLO: Compra su IBS. Compra su Amazon. Compra su LaFeltrinelli.  Recensione del Libro “La chimica della morte” di Simon Beckett del 2006, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “La chimica della morte”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “La chimica della morte”[…]

    Read more...
  • Recensione "Fuocoammare" (Film 2016) con opinioni del pubblico

    Recensione "Fuocoammare" (Film 2016) con opinioni del pubblico SCHEDA DEL FILM: Fuocoammare, 2016, Italia.  Regia: Gianfranco Rosi; Distributori: 01 Distribution; Genere: Documentario; Data di uscita: 18-02-2016; Durata: 107 minuti.  RECENSIONE: Gianfranco Rosi si è trasferito per un anno intero a Lampedusa per girare questo docu-film in cui al racconto della tragedia dei migranti, che viaggiano in condizioni disumane (perdendo talvolta la vita) per approdare a quest'isola confine d'Europa, viene alternato il racconto della vita quotidiana di alcuni lampedusani, a cui il regista ha chiesto di recitare se stessi. Il film è una riflessione attenta e profonda su cosa significhi abitare in una terra di confine e sulla realtà[…]

    Read more...
  • IMPASTATRICE PLANETARIA: Cos'è, Quale scegliere, Dove comprarla, Come usarla e Perché preferirla alle altre impastatrici (a spirale, a forcella o a bracci tuffanti)?

    IMPASTATRICE PLANETARIA: Cos'è, Quale scegliere, Dove comprarla, Come usarla e Perché preferirla alle altre impastatrici (a spirale, a forcella o a bracci tuffanti)? L'Impastatrice Planetaria - o più semplicemente "la planetaria" - è l'impastatrice oggi più diffusa nelle cucine domestiche di tante brave massaie. Origine dell'impastatrice planetaria: A metà Ottocento, lo svizzero Daniel Peter era un produttore di candele, ma queste - con l'avvento delle lampade ad olio - smisero di essere utilizzare per l'illuminazione e quindi lui si dovette reinventare il lavoro dedicandosi alla progettazione ed alla creazione di speciali impastatrici. Fu così che nel 1862 inventò l'impastatrice planetaria. Daniel Peter è noto anche per la creazione del cioccolato al latte e per il meno onorevole tentativo di "appropriazione" dell'invenzione della famosa Torta[…]

    Read more...